L’importanza della Web Analytics in una strategia di Web Marketing

Chi lavora nel mondo del Web Marketing ha ben chiaro il concetto della Web Analytics e soprattutto dovrebbe sapere come sfruttarla al meglio per ottimizzare ed efficientare le proprie strategie di marketing online. In questo articolo vedremo cos’è la Web Analytics, quali sono gli strumenti e i tools principali della Web Analytics e come utilizzarla per migliorare i risultati nelle campagne di Web Marketing.

 

Cos’è la Web Analytics?

L’obiettivo della Web Analytics è quello di raccogliere dati e statistiche del proprio sito (numero di visitatori, visualizzazioni di pagine…) che saranno utilizzati per analizzare, comprendere e ottimizzare i comportamenti degli utenti su un sito.

Grazie a tools dedicati alla Web Analytics (a proposito di strumenti, ecco un approfondimento su Strumenti per i Webmaster di Google), siamo in grado di ottenere una serie di informazioni che possono essere utilizzate per rendere più performante un sito in termini di conversioni e raggiungimento degli obiettivi definiti nel piano di marketing: incrementare le vendite del nostro negozio online, aumentare il numero di richieste, migliorare l’esperienza utente, nuove iscrizioni alla newsletter e così via.

Facciamo un esempio pratico per capire meglio di cosa si tratta. Immaginiamo di essere i proprietari di un’azienda che produce articoli sportivi, la cui fonte principale di guadagno è la vendita online attraverso il sito e-commerce. Dopo aver caricato tutti i prodotti nel catalogo e aver effettuato le corrette lavorazioni di ottimizzazione SEO (perché le hai fatte vero? Qui trovi consigli sulla SEO e come ottimizzare un sito), è tempo di verificare l’andamento del nostro sito. Per capire quali risultati sto ottenendo (oltre a verificare il numero di ordini) è necessario ricorrere a strumenti professionali impiegati per la Web Analytics, primo fra tutti, secondo il mio personale giudizio, Google Analytics.

Grazie a strumenti di questo tipo siamo in grado di recuperare una moltitudine di informazioni, il tutto in maniera automatica e senza il minimo sforzo. Ecco alcune delle informazioni principali che ci vengono proposte:

  • Numero di sessioni: si intende il numero di volte in cui gli utenti hanno interagito con il sito. Potrebbe rappresentare il numero di visualizzazioni del sito.

  • Numero di utenti: indica il numero di utenti che ha interagito col sito. Un utente può dar luogo a più sessioni.

  • Visualizzazioni di pagina: ovvero il numero totale di pagine visualizzate dagli utenti.

  • Durata della sessione: rappresenta il tempo medio di una sessione (o il tempo di permanenza sul sito).

  • Frequenza di rimbalzo: indica la percentuale di utenti che abbandona il sito dopo aver interagito (visualizzato) una sola pagina.

  • Canali: indica la provenienza delle sessioni ovvero i canali attraverso i quali gli utenti hanno raggiunto il sito (ricerche organiche, campagne sponsorizzate, social network…).

 

Perché monitorare dati e statistiche attraverso la Web Analytics?

I vantaggi sono molteplici e capire i benefici che si possono trarre dalla Web Analytics permetterebbe di attuare le giuste strategie di Web Marketing e di ottimizzare quelle già in atto. Tale operazione richiede tempo e preparazione ma una volta trovato il proprio modus operandi vi pentirete di non aver iniziato prima.

La web analytics

 

Quali dati devo analizzare? Consigli utili

I dati che ci vengono forniti sono davvero molti ma per diversi utenti “l’analisi” si traduce in “Io ho XXX visite al giorno”, pensando che l’unica informazione degna di nota sia il numero di sessioni sul sito. Che sia un’informazione importante è scontato tuttavia non deve essere il solo dato da tenere in considerazione; una corretta analisi deve essere effettuata tenendo conto di tutti i dati (o quasi) che abbiamo a disposizione. La Web Analytics è un mondo complesso ed articolato, capire come muoversi e quali dati prendere in esame è la mossa vincente per trarne benefici.

I dati estrapolati dagli strumenti per la Web Analytics possono essere raggruppati in due grandi categorie: dati Quantitativi e dati Qualitativi.

Non esiste una separazione netta ma in genere per dati quantitativi vengono prese in considerazione tutte quelle informazioni relative alla quantità, come, ad esempio, il numero di sessioni, il numero di utenti, la percentuale di nuove sessioni e utenti.

I dati qualitativi invece corrispondono a tutte quelle informazioni qualitative, solitamente legate ai comportamenti degli utenti: la durata della sessione, quante pagine vengono visualizzate da ciascun utente, quali obiettivi sono stati raggiunti e come.

Queste due categorie di dati non possono restare separate ma è necessario intersecare i dati in maniera corretta al fine di avere un quadro chiaro e completo della situazione. Torniamo al discorso del nostro e-commerce: non avrebbe senso dire che il sito sta ottenendo buoni risultati solo perché ha un elevato numero di visite. Quanto tempo rimangono sul sito gli utenti? Quante pagine visualizzano? Ma soprattutto, quanti e quali obiettivi sono stati raggiunti? È praticamente inutile avere un elevato numero di visitatori se questi non effettuano neanche un acquisto.

Sales funnel Web Analytics

Capire quali percorsi seguono gli utenti, quali pagine sono le più visitate e quali i prodotti più richiesti sono informazioni preziose da usare a proprio vantaggio, grazie alle quali è possibile modificare e attuare le giuste strategie al fine di dare all’utente ciò che vuole realmente, nel posto giusto, al momento giusto e senza inutili perdite di tempo.

 

Riassumendo

La Web Analytics è un elemento imprescindibile per monitorare e ottimizzare strategie di marketing realmente efficaci. Grazie agli strumenti di analisi siamo in grado di profilare quasi ogni singolo utente, di capirne i comportamenti e di attuare operazioni al fine di ottenere il miglior tasso di conversione dal sito.

Pierluigi Amitrano

Appassionato di Digital e Innovation, ho realizzato WebMarketingPolicy.com per condividere spunti e informazioni relative a SEM, Social, Web Analytics e a tutto ciò che ruota attorno al complesso mondo del Web Marketing.

View all contributions by Pierluigi Amitrano

Website: http://www.webmarketingpolicy.com

Similar articles