Anatomia di una SERP (Search Engine Results Page)

Nel mondo del Web Marketing la SERP può essere considerata come il risultato di uno scontro dove ogni giocatore lotta per ottenere il gradino più alto. I giocatori sono i SEO, la giuria i motori di ricerca e i premi finali sono un ottimo posizionamento, un numero elevato di visite al sito, conversioni e dulcis in fundo la soddisfazione del cliente. Bene, dopo aver costatato che fare il narratore non è il mio mestiere veniamo al lato pratico/tecnico.

 

Cos’è la SERP?

Nel mondo di internet la SERP (acronimo di Search Engine Results Page) è la pagina dei risultati dei motori di ricerca. Questo termine – particolarmente usato nel Search Marketing è il risultato ottenuto a seguito di una ricerca. Più semplicemente, la SERP è quella pagina che viene visualizzata dopo aver effettuato una ricerca su Google o altri motori di ricerca.

In questo articolo ci occuperemo di analizzare i vari elementi che compongono la SERP di Google (e non di come migliorare il posizionamento del proprio sito).

 

Gli elementi che compongono la SERP

Nel corso degli anni le SERP hanno subito vari cambiamenti. Non sto parlando solo di QUALI siti vengono visualizzati ma anche COME vengono presentati. Vi sarete accorti che da diverso tempo, oltre ai soliti risultati composti dal titolo in blu e relativa descrizione, sono presenti anche foto, immagini di blogger di spessore e altri elementi che tempo fa non pensavamo di ritrovare.

Anatomia di una SERP

Anatomia di una SERP

Anatomia di una SERP

 

 

0- Numero di risultati: rappresenta il numero approssimativo dei risultati di ricerca trovati. Tra parentesi i secondi impiegati per eseguire la ricerca.

1- Titolo della pagina: rappresenta il title della pagina (cos’è il title?)

2- URL della pagina: è il link che ci permette di raggiungere questa pagina specifica

3- Dati strutturati: detti anche microdati (o microformati) forniscono informazioni aggiuntive relative al contenuto della pagina. Tra questi ritroviamo il prezzo di un prodotto, le valutazioni di un hotel (mediante il sistema delle stelline), il tempo per preparare un dolce ecc.

4- Immagine: si tratta sempre di microdati, in questo caso rappresenta l’immagine del prodotto.

5- Descrizione: rappresenta la descrizione della pagina. Varia in base alle parole di ricerca utilizzate e solitamente riporta la parte di testo contenente la keyword ricercata.

6- Annunci Adwords: si tratta di annunci sponsorizzati. Questi annunci – facilmente identificabili dalla linguetta gialla – sono risultati sponsorizzati. Il loro posizionamento non dipende dai meriti e quindi da una buona lavorazione SEO ma vengono visualizzati secondo un sistema ad asta: in linea di massima, più un’azienda investe in annunci sponsorizzati più i suoi annunci verranno visualizzati e posizionati ai primi posti (questa è un’informazione generica, il sistema Adwords merita una sezione a sé stante pertanto verranno realizzati degli articoli di approfondimento).

7- Annunci Google Shopping: anche in questo caso si tratta di annunci sponsorizzati. A differenza del punto 6, gli annunci di Google Shopping si basano molto sull’immagine.

8- News: questo risultato di ricerca rappresenta l’anteprima di una news. Possiamo vedere subito alcune informazioni aggiuntive tra cui l’autore, la data di pubblicazione, l’immagine in evidenza e una news correlata.

9- Risposte alle tue domande: se fai una domanda su Google, Google ti risponde mettendo in evidenza i risultati più pertinenti e fornendo informazioni aggiuntive di maggiore spessore.

 

Riassumendo

Adesso che abbiamo visto com’è composta la SERP forse durante le prossime ricerche la guarderemo in maniera diversa, magari prestando più attenzione agli elementi che tutti i giorni abbiamo davanti allo schermo e che, senza quasi accorgercene, cambiano continuamente.

ATTENZIONE però: a volte nelle SERP succedono delle cose strane, avete provato a cercare TILT oppure DO A BARREL ROLL su Google? Guardate un po’ cosa succede.

Pierluigi Amitrano

Autore del sito Web Marketing Policy, SEO addicted, specializzato in SEM e Web Analytics ha trasformato la sua passione in lavoro proponendo strategie di Marketing ad aziende che vogliono entrare in contatto con nuovi clienti tramite la rete.

View all contributions by Pierluigi Amitrano

Website: http://www.webmarketingpolicy.com

Similar articles

About Pierluigi Amitrano

SEO addicted, specializzato in SEM e Web Analytics ha trasformato la sua passione in lavoro proponendo strategie di Marketing ad aziende che voglio entrare in contatto con nuovi clienti tramite la rete.